I pensieri sulla mia carriera

Vorrei scrivere qualcosa sulla mia carriera finora: come sono arrivata al mio lavoro all’Universita’ di Cardiff e cosa vorrei fare nel futuro. Quando ho iniziato la mia laurea all’Universita’ di Durham volevo studiare musica. Comunque, quando ho cominciato le lezioni, mi piaceva che non mi e’ piacuto il corso. Quindi ho cominciato i corsi e ho scelto sociologia’. Avevo studiato la materia prima, e mi era piaciuta molto e quindi ho deciso di studiarlo per tre anni ancora.

 

Il mio corso all’universita’ era molto interessante e’ ho lavorato duro. Studiavo la teoria e la metodologia’ e preferivo il femminismo e gli studi sulle etnie. Mi sono laurata nel 2002 e poi, fortunatamente, ho ricevuto una borsa di studio per una diploma di master all’Universita’ di Newcastle. Questo corso e’ durato un’anno e in generale, era un po’ noioso ma mi sono divertita a incontrare gli altri studenti. Ho lasciato Newcastle dopo aver finito il corso. Fortunata, ho vinto un’altra borsa di studio per tre anni per il mio dottarato di ricerca. Ho scelto di fare un progetto sulle donne, la classe sociale e l’etnia. Ho voluto parlare con circa venticinque donne che erano studentesse venivano nel nord dell’Inghilterra. Ho scelto di parlare delle donne che erano delle classe operaia. Generalmente, era difficile trovare le persone di cui parlare, specialmente perche’ volevo fare le interviste con le donne musulmane nel periodo in cui erano molto sospettose della ricerca di questo tipo. Tuttavia, sono stata capace di fare le interviste con ventinove donne, incluso undici donne Britaniche bianche e diciotto donne con i genitori Pakistani. Le interviste duravano circa un’ora o un’ora e mezza e chiedevo alle donne dell’universita’, della famiglia, del lavoro e delle loro aspirazioni. Ho trovato che in generale, le donne bianche preferivano andare via dalle citta’ natia mentre le donne musulmane volevano stare a casa con la loro famiglia.

 

Nel 2006 sono andata negli Stati Uniti per tre mesi durante l’estate e mi sono divertita molto. Sono stata a New York per un mese e ho frequentato un congresso molto interessante sulle classi sociali. Le persone che ho incontrato a New York erano molto carine e quindi non ero sola. Dopo, sono stata a Youngstown, nell’Ohio. Sono stata li’ per un mese all’universita’ ma non mi e’ piacuto. Ero un po’ sola, probabilmente perche’ la mia visita era durante l’estate quando gli studenti non c’erano. Complessivamente, la mia vacanza negli Stati Uniti e’ stata molto interessante perche’ ho imparato che la storia degli immigrati e la cultura sono diversa dalla Gran Bretagna.

 

Ho finito questa ricerca per il mio dottarato alla fine del 2007 e poi ho fatto un progetto sulla cucina e la famiglia all’Universita’ di Sheffield per un’anno e mezzo. Da allora mi occupo di storia dell’immigrazione dei musulmani nel Galles del Sud all’Universita’ di Cardiff. Ho completato meta’ di questo progetto e mi rimangono sei mesi ancora del contratto. Durante gli ultimi mesi qui a Cardiff, voglio lavorare duro e finire quattro articoli con il mio capo. Devo fare anche qualche domanda prima di partire, perche’ voglio trovare qualcosa da fare dopo aprile!

 

Complessivamente, mi sono piaciuti i miei studi e il mio lavoro ma sto cercando ancora delle opportunita’ all’estero. Senza dubbio, potrebbe essere facile trovare un lavoro in Gran Bretagna, ma per me, il mio Paese e’ noioso e vorrei vedere il resto del mondo. Ed e’ piu’ facile e opportuno per me viaggiare in questo momento prima di avere bambini, il mutuo e altri impegni.

 

In breve, durante la mia carriera, sono stata fortunata ; ho vinto le borse di studio, ho incontrato molti amici e persone generose e anche sono riuscita a pubblicare qualche articolo breve. Se dovessi consigli agli altri che pensano di fare una carriera nel mondo accademico, direi che e’ molto competitivo e quindi ci vogliono la pazienza, il compromesso, e forse piu’ importante, tempo libero per pubblicare. Nonostante le difficolta’ sono contenta di avere questa carriera perche’ credo che sia importante, significativa, piacevole e mi da’ l’opportunita’ per viaggiare.

Advertisements

One Response to “I pensieri sulla mia carriera”

  1. Toby Says:

    Wise words 😉
    Ciao bella x

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: